Ma il mare dice no Vedi a grandezza intera

Ma il mare dice no

Cosimo del Barone rampante e tanti altri... ci vengono incontro con la loro storia nelle pagine di Ma il mare dice no, con l’intensità poetica, l’ironia e la sensibilità umana che abbiamo conosciuto e amato nei suoi libri La Ballata dei pellegriniDal Vulcano al caos...

« La storia non conosce - o preferisce trascurare e dimenticare - i paladini del diritto universalmente non riconosciuto di dire di no. Chi lo esercita, e recede, si tira indietro, si nega, corre il

12,00 €

Caratteristiche del libro

Pagine196
RilegaturaBrossura con alette
Dimensioni12 x 16,6 cm

Maggiori informazioni

« La storia non conosce - o preferisce trascurare e dimenticare - i paladini del diritto universalmente non riconosciuto di dire di no. Chi lo esercita, e recede, si tira indietro, si nega, corre il rischio di essere frainteso. Rischia che il suo rifiuto appaia dettato dalla viltà, dall’inettitudine, dalla mancanza di coerenza o di responsabilità. Proprio il contrario di un gesto di coraggio.
Poiché la storia fatica a celebrare i campioni della negazione - la forma di ribellione più difficile da comprendere e condividere -, è tra i grandi classici della letteratura che la scrittrice e filosofa Edith de la Héronnière è andata a cercarli per farli sfilare di fronte a noi come modelli tutt’altro che negativi. Antigone, Bartleby, Cyrano, Oblomov, il Cosimo del Barone rampante e tanti altri... ci vengono incontro con la loro storia nelle pagine di Ma il mare dice no, con l’intensità poetica, l’ironia e la sensibilità umana che abbiamo conosciuto e amato nei suoi libri su Santiago di Compostela (La Ballata dei pellegrini, Sellerio 2004), sulla Sicilia (Dal Vulcano al caos, L’ippocampo 2005) e sul gesuita paleontologo Teilhard de Chardin (L’ippocampo 2006). »

Prodotti Correlati